ARCTIC VISIONS

Siamo in missione per raccontare uno degli habitat 

più delicati a rischio del pianeta: l'Artico.

ABOUT

Dal 2016 con Arctic Visions Isacco Emiliani è in missione per raccontare uno degli habitat più delicati e a rischio del pianeta; l'Artico.


Attraverso una collana di libri fotografici auto prodotti racconta ogni regione artica, ciascuna con un proprio concetto e con una propria storia con l’obiettivo di divulgare gli elementi più compromessi e a rischio sensibilizzando i nostri occhi alla loro bellezza e fragilità. 


STORIE E TRADIZIONI

Sono storie e tradizioni che hanno memorie lontane che nonostante le difficoltà del nostro tempo e della globalizzazione ancora oggi si tramandano nel cerchio della vita. 

PUBBLICAZIONI

Ogni produzione è in serie limitata ed è composta da 9 foto 21cm x 21cm non rilegate in modo da poterle appendere o tenere all’interno del volume.

I LIBRI
PARLANO DI ARCTIC VISIONS
sostieni

Sostenendo questo progetto con l'acquisto di un libro dai supporto agli alberi, infatti per ogni prodotto venduto pianto 5 alberi con 

Trees For The Future.

about me


Isacco Emiliani (Faenza, 1991, vive e lavora principalmente in Italia) racconta storie di luoghi incontaminati, e delle persone che li abitano, affrontando mediante progetti a lungo termine temi di natura antropologica, ambientale e culturale attraverso la fotografia e il video. Dopo il diploma in grafica pubblicitaria e la partecipazione in corsi di fotografia tenuti da docenti del calibro di Chris Burkard e Sarah Leen, il suo cammino professionale e artistico è stato fin dal principio rivolto alla collaborazione con numerose realtà, tanto aziendali quanto non-profit – al fine di sensibilizzare e responsabilizzare alle cause sociali e ambientali attraverso il racconto della pura bellezza del pianeta. Fotografo per Euro Company, di cui ha raccontato la filiera controllata ed etica mediante documentazioni firmate in tutto il mondo, dal 2016 è autore del progetto personale e continuativo Arctic Visions, collana di fanzine che racconta le regioni artiche sensibilizzando il fruitore alla loro congenita bellezza e fragilità (White Finland, 2017; Prehistoric Norway, 2018; Native Alaska, 2019; No man’s land – Svalbard, 2020). I suoi lavori fotografici sono stati segnalati e pubblicati da numerosi media, su scala nazionale e internazionale – tra cui Geo (Rai 3), Il Provinciale (Rai 2), Radio Deejay, GQ, The Pill magazine, LifeGate, Dove Viaggi, La Stampa, Artwort, Il Sole 24h, 361 Magazine – e presentati in rinomati luoghi espositivi tra i quali la Casa della Cultura (Funzilla Fest, Roma, 2017, 2018), il MIC Museo Internazionale delle Ceramiche (Faenza, 2018), l’Oasi Dynamo (Pistoia, 2019), il Winter Film Tiny Festival (Bergamo, 2020).








Chi-Sono-768x768